Cosa sono le Costellazioni sistemiche?

Aggiornamento: 21 ott

Le Costellazioni sistemiche sono un metodo di indagine fenomenologica, efficace strumento di consulenza che permette di investigare qualsiasi tematica relazionale che caratterizza un certo sistema, organizzazione o famiglia. Il lavoro permette di far emergere le dinamiche nascoste che caratterizzano il tenore delle relazioni e attivare risorse che all’interno del sistema riportano equilibrio e migliorano i risultati richiesti.


Perché si chiamano Costellazioni?

Un sistema, dal greco sunestanai, è un insieme di elementi il cui risultato è più della somma delle parti; dunque osservare un sistema significa includere tutti gli elementi che ne fanno parte, così come una costellazione stellare specifica è composta da tutte le stelle che ne fanno parte… “sempre”.


A chi si rivolge? A tutti coloro che desiderano conoscersi meglio ed iniziare a volgere lo sguardo al proprio interno, osservando ciò che c’è di vero e profondo nella loro realtà familiare. A chi vuole comprendere le radici del proprio malessere o delle proprie somatizzazioni. A chi vuole imparare a stare in uno spazio diverso da quello quotidiano con maggiore rilassatezza ed accettazione della vita.


Come funzionano le Costellazioni Sistemiche?

La persona che desidera fare una costellazione espone a un costellatore, all'interno di un seminario in presenza di altre persone, il tema su cui vuol lavorare in modo da narrare i fatti che sono accaduti nella propria famiglia senza opinioni (conflitti, malattie, decessi, ecc). Sceglierà tra i presenti i rappresentanti dei propri famigliari per indagare il tema richiesto e ne sceglie anche uno per se stesso poi si siede accanto al conduttore ad osservare. La Costellazione accade attraverso il movimento spontaneo dei rappresentanti che dà voce alla coscienza del sistema su cui si lavora. Sono movimenti dell’anima, così li definisce Bert Hellinger*, che con l’aiuto di chi conduce tendono a ristabilire “gli ordini” e l’equilibrio.


Costellazioni Individuali

Ci sono altre modalità di rendere tridimensionale il tema da esplorare e una di questa è utilizzando un team di playmobil che il cliente potrà disporre per mappare la percezione che ha della sua realtà e del posto che riveste in quel momento. Il conduttore suggerirà parole o posizioni che conferiranno sollievo e maggiore chiarezza al cliente. E’ possibile esplorare una situazione lavorativa e famigliare e progettuale in questo modo.




Costellazioni del sistema gemellare Metodo Freni

Le competenze fenomenologiche che si sono sviluppate intorno agli ordini dell’amore di Bert Hellinger ci hanno donato esplorazioni in molteplici ambiti: dalle costellazioni familiari a quelle aziendali, strutturali, corporee, spirituali. Ramoda Austermann con la moglie Bettina ci ha condotti nel mondo intrauterino per includere il gemello mancante con la sindrome del gemello nato solo. Graziella Freni completa il percorso riportando alla sequenza biochimica ogni reazione e impostazione di vita. Per chi è gemellare, il proprio posto è in seno alla gerarchia di cellule staminali embrionali. Il metodo suggerisce una serie di incontri in cui ricomporre la propria identità, sciogliendo le reazioni automatiche di perdita intrise nelle cellule e nel cervello rettiliano. "Non ricordo ma so". Durante il percorso, il corpo rigido si ammorbidisce. Il vuoto si riempie di ossigeno, gioia. Rispetto accompagna questo viaggio. www.gemellonatosolo.it

*il 19.09.2019 si spegne Bert Hellinger all’età di 93 anni, un profondo ringraziamento per il contributo che il suo spirito è e continuerà ad essere.

* il 15.01.2017 si spegne Attilio Piazza all’età di 63 anni a Monteortone in occasione di un seminario avanzato di costellazioni sistemiche. Lascia un’eredità spirituale a tutti coloro che erano presenti, compresa me. Un attestato con scritto “un mondo di cose nuove”.


Thank you.

Dottoressa Consolata Vittoria Anguissola d’Altoè

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Grazie Corpo